L’angolo della Poesia

‘A vita

‘A vita è bella, sì, è stato un dono,

un dono che ti ha fatto la natura.

Ma quanno po’ sta vita è ‘na sciagura,

vuie mm’ ‘o chiammate dono chisto ccà?

E nun parlo pe’ me ca, stuorto o muorto,

riesco a mm’abbuscà ‘na mille lire.

Tengo ‘a salute, e, non faccio per dire,

sòngo uno ‘e chille ca se fire ‘e fa’.

Ma quante n’aggio visto ‘e disgraziate:

cecate, cìunche, scieme, sordomute.

Gente ca nun ha visto e maie avuto

‘nu poco ‘e bbene ‘a chesta umanità.

Guerre, miseria, famma, malatìe,

crèstiane addeventate pelle e ossa,

e tanta gioventù c’ ‘o culo ‘a fossa.

Chisto nun è ‘nu dono, è ‘nfamità.

Antonio De Curtis in arte Totò

Versione

La vita

La vita è bella, si, è stato un dono,

un dono che ti ha fatto la natura.

Ma quando poi è una sciagura,

voi questo me l’ho chiamate dono?

E non parlo per me che bene o male,

riesco a guadagnare qualche mille lire.

Ho la buona salute e non posso fare altro che dire,

sono uno di quelli ché è capace di fare.

Ma quanti ne ho visto di disgraziati:

ciechi, storpi, scemi, sordomuti.

Persone che non hanno mai visto e mai hanno avuto

Un poco di bene da questa umanità.

Guerre, miseria, fame e malattie,

persone divenute pelle e ossa,

e tanti giovani morti e sotterrati.

Questo non è un dono è una infamità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.