Animali – Gli Equidi – 3

Napoli ieri oggi e domani

Nei Giardini zoologici le
Zebre reali vengono ospitate con notevole frequenza, e in condizioni favorevoli
si riproducono senza difficoltà; abituate tuttavia allo stato libero a vivere
in vasti territori, mostrano una certa
insofferenza nel trovarsi in un ambiente angusto.

Le vere zebre si
differenziano dalla specie precedente per le dimensioni più modeste e per la
striatura del mantello meno fitta e sottile. In questo sottogenere distinguiamo
due specie: 1) Zebra di montagna (Equus zebra; altezza al garrese 118-132 cm);
il capo, più sottile e minuto rispetto a quello della Zebra reale, ha orecchie
appuntite e non accartocciate; le strisce del mantello sono fitte, parallele,
piuttosto larghe soprattutto sulle cosce, e si estendono fino allo zoccolo,
mentre scompaiono in corrispondenza dell’addome; la parte posteriore del dorso
è invece percorsa da sottili strisce trasversali, che si congiungono in
corrispondenza della fascia scura disposta lungo la colonna vertebrale; alla
base della coda manca…

View original post 637 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...