Monumenti di Napoli

Archivio Storico del Banco di Napoli

Via Tribunali n. 213

La bella facciata eretta nel 1770-1773 da Gaetano Barba appartiene all’ex Monte dei Poveri (fondato nel 1563), confluito nel 1809, con altri banchi cittadini, nel Banco delle Due Sicilie, poi di Napoli.

L’edificio è però cinquecentesco come rivelano gli archi della scala aperta sul cortile; già di proprietà della famiglia Ricca, che lo vendette nel 1616, ospita oggi l’importantissimo archivio. Le volte della sala di studio (già Stanza dell’Udienza) sono affrescate da Giacinto Diana ed altri decoratori settecenteschi: ma il fascino principale del luogo è costituito dall’interminabile teoria di stanze, oltre trecento, dove sono stipati enormi volumi di pandette e libri maggiori, giornali di cassa e di banco, filze di bancali originariamente pendenti dal soffitto, attraverso i quali i funzionari dell’archivio condurranno il visitatore – possibilmente su appuntamento – dipanando oltre quattrocento anni di storia.

Una risposta a "Monumenti di Napoli"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.