Astrologia – affinità di coppia del segno dell’Ariete con altri segni – Leone

Ariete-Leone

Che gusto lottare per fare la pace

La testarda guerriera dello zodiaco si stanca subito degli innamoramenti troppo docili e imbelli. Preferisce la fierezza di un alunno del Sole, pronto a difendere il suo primato anche in amore. Quando tra i due scoppia la rissa, il clima s’arroventa. Ma la pace, dopo, è anche più dolce.

Si, il Leone può andare a genio alla donna dell’Ariete: orgoglioso e protagonista nato, sa essere infatti un compagno splendido ma anche un avversario di tutto rispetto. Ed è quello che ci vuole per lei. Che, fin da ragazzina, s’è data un gran da fare sentimentale ma ha anche collezionato parecchie delusioni. No, non perché le sia capitato spesso di trovarsi nei panni della sedotta e abbandonata. Piuttosto, per il motivo contrario. Infatti, partita in quarta per conquistare i bei ragazzi che le capitavano a tiro, è stata troppe volte costretta a lasciar perdere appena si rendeva conto che, dietro le fascinose apparenze, c’era un carattere incapace di tener testa alle aspre e focose impennate marziane con cui lei metteva alla prova la grinta troppe volte del tutto presunta, del malcapitato di turno…

Così, delusa, decideva di piantarlo per proseguire la sua ricerca di un uomo vero. Che, nel linguaggio arietino, significa almeno un po’ prepotente e ostinato. Altrimenti che gusto c’è a stare con uno che, bruciante di passione e ormai incapace di intendere e di volere, sembra che viva solo per darti ragione e fare sempre e soltanto quello che vuoi tu? Una situazione imbarazzante, per una marziana, assolutamente inconcepibile, poiché il suo sbocco è solo la noia.

Ma con il Leone questo rischio non si corre. Tanto per cominciare, lui prova un gusto matto a guardarla dall’alto in basso, mentre lei sferra i suoi trasparenti attacchi seduttivi. Le resiste ma non la scoraggia: l’ardore di lei gli piace troppo, anche perché rappresenta un boccone prelibato per l’insaziabile narcisismo leonino. E poi c’è un altro particolare: dietro la prepotente femminilità arietina si cela un anima candida. Spesso addirittura ingenua. E anche questo al Leone piace moltissimo, perché gli dà la certezza che lei sia, in fondo, molto bisognosa di protezione. Quindi meritevole di quella magnanima generosità che lui dispensa volentieri quando è ben sicuro di essere in una posizione d’indiscusso primato. Condizione prima perché accetti di ingabbiarsi in una stabile relazione.

Quando, alla fine, il Leone finge di arrendersi agli attacchi arietini, lo fa, comunque, con un certo sussiego. In modo che lei non dimentichi di portargli il dovuto rispetto. E anche in seguito, se lei esagera nel fare le bizze, le tiene testa con tutta l’ostinazione di cui sono capaci i nati nei segni fissi. Insomma, aspetta che le furie arietine sbolliscano finché lei, dimentica del motivo per cui s’è infiammata, è pronta a chinare la testa. Poi la premia facendole regali sontuosi. O portandola nel ristorante più in del momento, dove, anche, se mezzo mondo sta facendo invano carte false per riuscire a ottenere un tavolo, lui vince la gara dell’ambita prenotazione grazie al prestigio personale e ai munifici metodi persuasivi cui ogni Leone che si rispetti ricorre pur di ottenere ciò che vuole, anche se la posta è modesta. Questo a lei piace moltissimo. Non tanto perché sia affetta da megalomanie esibizionistiche, ma perché tutto quello che sa di primato l’affascina. E la rende più innamorata che mai. Cioè in preda a un entusiasmo incandescente che si manifesta con ardore anche nell’intimità.

Così, siccome il Leone è un uomo propenso alla pigrizia, se non si provvede ad attizzare con energia il pur luminoso fuoco che anima il quinto segno, ecco che l’Ariete è per lui una preziosa compagna capace di assicurargli vivaci gioie del talamo e non solo nel primo periodo di passione divampante. Ci sono dunque le premesse perché questi due possano vivere insieme giorno dopo giorno senza che i loro ardori s’assopiscano in modo preoccupante e irreversibile.

Certo devono superare anche loro i soliti incidenti di percorso. Fatti soprattutto di liti che scoppiano incandescenti quando, per imporre il proprio punto di vista, lui ruggisce minaccioso e lei reagisce a cornate, decisa a vincere la contesa. Ma si tratta di scontri che non lasciano vittime esanimi sul campo di battaglia. Anzi,  spesso servono per sventare la noia o, addirittura, per fornire pretesti alle focose paci che riattizzano le fiamme del rapporto tra il Leone e l’Ariete e li stimolano anche sul piano professionale.

Una risposta a "Astrologia – affinità di coppia del segno dell’Ariete con altri segni – Leone"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.