Monumenti di Napoli

Napoli ieri oggi e domani

Palazzo Pignatelli di Monteleone

Calata Trinità Maggiore 53

Una prima costruzione fu
aggiunta all’edificio cinquecentesco da quella duchessa di Monteleone che, nel
1582 volle impedire al vicino di palazzo Maddaloni di affacciarsi sui suoi
verdi possedimenti.

A un rifacimento barocco
diretto da Ferdinando Sanfelice si deve il portale (1718), con le colonne
coronate da mascheroni, anziché da capitelli.

Non c’è più traccia invece
dei fastosi interni frequentati da Giacomo Casanova.

Dopo il 1823, la proprietà
fu smembrata. Nel nucleo centrale, ristrutturato dall’architetto Stefano Gasse,
andarono ad abitare i Degas, famiglia di banchieri nonché del famoso pittore: è
il motivo, forse del nome improprio che talvolta riduce il già nobile edificio
a rango di palazzo “del gas”.

View original post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.