L’angolo della Poesia

Napoli ieri oggi e domani

Canto degli spiriti sopra l’acqua

L’anima dell’uomo

somiglia all’acqua;

essa viene dal cielo,

al cielo sale,

e di nuovo ritorna

sulla terra,

perennemente cangiando.

Sgorga dall’alta

Scoscesa roccia

Il limpido raggio,

poi ondeggia dolcemente

sul sasso levigato

in nube di pulviscolo

e, morbidamente accolto,

fluttua come in un velo,

dolce-mormorando,

giù nel profondo.

Anche se le pietre

S’oppongono alla sua caduta,

furioso spumeggia

di balza in balza

verso l’abisso.

Nel piano letto

S’insinua a valle nella prateria,

e nel placido lago

si deliziano del loro viso

tutti gli astri.

Il vento è dell’onda

leggiadro amante

il vento mescola fino in fondo

l’onde spumeggianti.

Oh, come tu somigli all’acqua,

anima dell’uomo!

Oh, come tu somigli al vento,

destino umano!

Johann Wolfang Goethe

Johann Wolfang Goethe
nasce a Francoforte sul Meno nel 1749, da agiata e colta famiglia. Segue gli
studi giuridici e si laurea nel 1771. La passione per Carlotta Buff…

View original post 195 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.