Monumenti di Napoli

Napoli ieri oggi e domani

Chiesa del Gesù Nuovo

Piazza del Gesù Nuovo

Il Gesù Nuovo occupa l’area
del palazzo dei Sanseverino principi di Salerno, e ne conserva la facciata del
1470 con il raro bugnato – simile a quello del ferrarese Palazzo dei Diamanti –
realizzato col piperno proveniente dalle cave cilentane della famiglia.

Nel 1552 Ferrante
Sanseverino caduto in disgrazia presso la corona di Spagna, fu costretto all’esilio:
la dimora fu requisita, venduta nel 1584 alla Compagnia di Gesù e trasformata
dall’architetto padre Giuseppe Valeriani nella chiesa dell’Immacolata, successivamente,
dopo l’espulsione dei Gesuiti dal Regno, nel 1767, dedicata alla Trinità, da
cui anche il titolo di Trinità Maggiore; il nome, più comune, di Gesù Nuovo le
venne dato sin dall’inizio per distinguerla dal Gesù Vecchio in via Giovanni
Paladino.

L’interno colpisce per la
ricca decorazione, alla quale lavorarono fra il Cinquecento e il Settecento i
maggiori pittori del tempo, da Corenzio, Stanzione e…

View original post 148 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.