L’angolo della Poesia

Napoli ieri oggi e domani

La Pentecoste

Madre de’ Santi; immagine

della città superna,

del Sangue incorruttibile

conservatrice eterna;

tu che, da tanti secoli,

soffri, combatti e preghi;

che le tue tende spieghi

dall’uno all’altro mar,

campo di quei che sperano;

Chiesa del Dio vivente;

dov’eri mai? qual angolo

ti raccogliea nascente,

quando il tuo Re, dai perfidi

tratto a morir sul colle,

imporporò le zolle

del suo sublime altar?

e allor che dalle tenebre

la diva spoglia uscita,

mise il potente anelito

della seconda vita;

e, quando, in man recandosi

il prezzo del perdono,

da questa polve al trono

del Genitor salì;

compagna del suo gemito,

conscia dei suoi misteri,

tu, della sua vittoria

figlia immortal, dov’eri?

In tuo terror sol vigile,

sol nell’obblio secura,

stavi in riposte mura,

fino a quel sacro dì,

quando su te lo Spirito

rinnovator discese,

e l’inconsunta fiaccola

nella tua destra accese;

quando, segnal de’ popoli,

ti collocò…

View original post 48 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...