Monumenti di Napoli

Palazzo Filomarino

Via Benedetto Croce 12

La prima costruzione, del XIV secolo, fu rifatta fra il 1512 e il 1530 per i principi Sanseverino di Bisignano e rimaneggiata nel 1650 dopo i danni subiti durante la rivolta di Masaniello e nel Settecento. A quest’ultima ondata di lavori risale il portale sanfeliciano in piperno. Più delle pietre, però, meritano una sosta carte e memorie contenute dall’edificio, che fu abitato da Benedetto Croce e dai suoi numerosi libri e frequentato da intellettuali e bibliofili che animavano il cenacolo crociano.

Al secondo piano, si contendono lo spazio gli 80.000 volumi personali raccolti dal filosofo, ancora alloggiati in casa Croce, e i 40.000 volumi dell’Istituto Italiano di Studi Storici, fondato dallo stesso Croce nel 1947.

Stanze e abitudini sono pressoché immutate e ancora oggi figlie e nipoti di Croce accolgono visitatori, studiosi e borsisti dell’Istituto.

Al primo piano è stata trasferita da qualche anno la Biblioteca Nicolini, donata dagli eredi di Fausto e Nicola Nicolini e attualmente in fase di riordino.

Altri 35.000 volumi, per ricordare la lunga amicizia fra don Benedetto e don Fausto, nutrita dagli studi su Giambattista Vico, dal gusto per l’erudizione e dalla comune attenzione per la cultura napoletana, cibi e curiosità compresi.

Una risposta a "Monumenti di Napoli"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.