Monumenti di Napoli

Napoli ieri oggi e domani

Chiesa e Convento di San Domenico Maggiore

Piazza San Domenico Maggiore 8/a

Vico San Domenico Maggiore 18

Accanto alla severa abside in tufo della chiesa di San
Domenico Maggiore, sono la scalinata e il portale di San Michele Arcangelo a
Morfisa, primo nucleo alto medievale di quella che diverrà in seguito la casa
madre dei Domenicani nel Regno, grandiosamente trasformata da Carlo II d’Angiò
fra il 1283 e il 1324.

Fino al 1615 gli ambienti che danno sul cortile
antistante la facciata principale ospitarono l’Università, dove tenne lezione
anche Tommaso d’Aquino. La chiesa attuale è frutto di numerosi rifacimenti, da
quello quattrocentesco all’ultimo, neogotico, di metà Ottocento, suggestiva
interpretazione dell’originaria struttura gotica, basata sull’ampio uso di
stucchi dorati in stridente contrasto con la semplicità dell’esterno absidale.

All’interno, nella cappella Brancaccio, la seconda a
destra, vi sono affreschi di primo Trecento attribuiti al giottesco romano
Pietro Cavallini, fra le più importanti…

View original post 124 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.