Scuola di cucina – La cucina di una volta –

Napoli ieri oggi e domani

Modo di
conservare alcune sostanze alimentari – 2

Funghi in salamoia

Si puliscono per bene stropicciandoli con una
salvietta per togliere tutta la terra che può aderirvi e intanto si metta a
fuoco una pentola con acqua ed aceto (due terzi dell’una e un terzo
dell’altro), aggiungendo un poco di sale, quando il miscuglio comincia a
bollire, si uniscano i funghi già puliti. Dopo un bollore si levino e si
facciano sgocciolare, mettendoli in vaso adattato, accomodandoveli a suoli ben
compatti, e vi si versi sopra una salamoia composta nella proporzione di 300
grammi di sale per ogni litro d’acqua, facendola prima bollire a parte e poi
raffreddare. Si collochi sui funghi, entro il vaso, un peso, per tenerli
compressi ed immersi e si turi il vaso col suo coperchio.

Così si possono conservare i funghi anche per un anno:
poco importando se la salamoia che surnuota divenga nera ed…

View original post 569 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...