Arte – Cultura – Tradizioni

Napoli ieri oggi e domani

Fujenti e
battienti sulle strade della fede antica – 2

Una gara
appassionata

All’alba del Lunedì in albis le corporazioni di
Acerra, Afragola e degli altri paesi dell’agro napoletano si preparano per il
rito finale. Alle cinque del mattino, avvolti nei loro sai bianchi, i monaci
spalancano le porte del santuario situato nel comune di Sant’Anastasia, non
lontano da Pomigliano d’Arco. Alla stessa ora, o addirittura prima, i membri
delle diverse corporazioni di fujenti si raccolgono presso le rispettive sedi o
nella piazza principale dei paesi interessati al pellegrinaggio. Alcuni gruppi
partono anche da piazza Mercato, a Napoli. I devoti sono vestiti con una sorta
di divisa dalle forme e dai colori ricorrenti: camicia e pantaloni bianchi,
sciarpa a tracolla con l’effigie della Madonna e un’altra fascia avvolta
intorno alla vita. Questi ultimi due ornamenti sono generalmente colorati, uno
in azzurro e l’altro in rosso, ma va ricordato l’uso di…

View original post 886 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...