Scuola di cucina

Napoli ieri oggi e domani

La pastiera napoletana

Per la pastiera occorrono due elementi speciali, che
non sempre si trovano da comprare già pronti, e vanno perciò preparati in
anticipo. Essi sono il grano bagnato e l’acqua di fiori d’arancio,
assolutamente necessari. E’ facoltativa invece la teglia di latta, alta 4
centimetri, che si usa quasi esclusivamente per questo dolce e che, nonostante
la sua modestia, si presenta in tavola. Infatti, la pastiera non si sforma mai,
e anche i pasticcieri la presentano e la vendono nella sua teglia.

A Napoli, quando si avvicina la Pasqua, il grano si
vende già bagnato ed ora si trova addirittura in scatola e in barattoli di
vetro, ma chi non fosse in grado di procurarselo potrebbe prepararlo nel
seguente modo: comprare 150 grammi di grano in chicchi e tenerlo per 15 giorni
a bagno in acqua fredda, rinnovando quest’ultima ogni paio di giorni. Quando si
dovrà cuocere il…

View original post 655 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...