Monumenti di Napoli

Castel Capuano

Via Concezio Muzy e Piazza Enrico de Nicola

Di epoca normanna, il castello fu edificato nel 1165, nell’area nord orientale della città, in posizione strategica per il controllo delle comunicazioni con l’entroterra.

La zona insalubre per la presenza di una vasta palude, era infestata da insetti.

In una finestra del castello dimorava, secondo la leggenda medievale, la mosca d’oro forgiata dal poeta-mago Virgilio per tenere lontano da Napoli tutte le mosche.

Successivamente, quando il talismano perse i suoi poteri, a difendere la città dallo stesso pericolo subentrò la Madonna: Santa Maria di Costantinopoli, detta anche “delle mosche”, titolare di numerose chiese e cappelle, sempre collocate ai margini della città.

L’aspetto originario del castello è stato del tutto stravolto dai numerosi rifacimenti; ampliato da Federico II di Svevia, divenne poi la residenza dei sovrani angioini e, con la dinastia aragonese, di Alfonso duca di Calabria; inserito nel perimetro urbano nel 1484, fu trasformato in splendida corte con giardini pensili, logge e fontane.

Nel 1535, per volontà del viceré Pedro de Toledo, fu destinato a sede unica dei Tribunali, sino allora ubicati in diversi punti della città.

Per la Regia Camera della Sommaria, tribunale con competenze finanziarie e fiscali, fu realizzato uno degli interventi più significativi della fabbrica, da solo meritevole di una visita: la decorazione della cappella della Sommaria, il piccolo ambiente dove sostavano i Presidenti ad ascoltare la messa prima di riunirsi per decidere le condanne per i trasgressori della legge.

La cappella fu interamente affrescata nel 1548 dal pittore manierista Roviale Spagnolo con storie della vita di Cristo e scene del Giudizio universale.

I dipinti raggiungono effetti quasi visionari in scene come quella di Caronte che traghetta le anime del Purgatorio.

Annunci

Una risposta a "Monumenti di Napoli"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.