Educazione civica

Democrazia – 1

Forma di governo basata sulla sovranità popolare.  Si parla di democrazia diretta se il potere legislativo è esercitato direttamente dal popolo e di democrazia indiretta se esso è delegato a rappresentanti eletti dal popolo.

Nella Grecia antica la democrazia era il metodo di governo delle poleis (città-stato), che consentiva la partecipazione al potere di tutti gli uomini liberi (in presenza di un regime schiavistico) in contrapposizione a monarchia e oligarchia (cioè al potere di soli gruppi ristretti).

Pur nelle varianti storiche e locali che presentava, la democrazia greca era sempre essenzialmente diretta.

Il fondamento della democrazia moderna, come rivendicazione della sovranità popolare, è il giusnaturalismo del XVII secolo, con il suo principio di uguaglianza civile e politica dei cittadini. Il principio etico-politico dell’uguaglianza come elemento costitutivo della democrazia fu teorizzato nel XVIII secolo da J.J. Rousseau, che propose una democrazia diretta realizzata attraverso l’autogoverno. Sul piano della verifica storica il concetto di “potere del popolo” però non si è identificato nel principio dell’autogoverno, ma è servito solo a indicare il “principio di legittimità” dei governanti, che trovano la propria “fonte politica” nella libera scelta di chi li elegge: è questo il principio ispiratore della “carta dei diritti” (1776) da cui scaturì la carta costituzionale degli Stati Uniti d’America. Se fino al secolo scorso per democrazia si intendeva l’estensione a tutti i cittadini dei diritti prima riservati alle minoranze abbienti, oggi il termine, al di là del puro significato politico di delega del potere popolare ai governanti, di garanzia delle loro libertà personali e di riconoscimento della pluralità dei partiti, indica un sistema atto a migliorare la convivenza fra gli uomini.

Per quanto riguarda l’attuazione storica della democrazia, nella realtà contemporanea esistono forme di governo il cui fine è la realizzazione di una società egualitaria, pur non fornendo gli strumenti che permettano di fatto la partecipazione al potere di tutti i cittadini, e altre forme di governo che, senza voler essere egualitarie, forniscono gran parte di tali strumenti.

Nel primo caso si parla di democrazia sostanziale, nel secondo di democrazia formale: è evidente che una democrazia sostanziale può non essere formale e viceversa. La democrazia sostanziale, avendo come postulato fondamentale l’egualitarismo, tende alla realizzazione del socialismo, mentre quella formale, che sottolinea l’importanza delle libertà civili e in genere della libertà di dissenso, è espressione del pensiero liberale.

Una risposta a "Educazione civica"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...