L’angolo della Poesia

Napoli ieri oggi e domani

‘A morte

‘Nfàcce à Morte, levàmmece ‘o cappiello.

Addeventammo eguale tutte quante:

‘o galantuomo, ‘o nòbbele, ‘o zappiello,

‘o genio, l’assassino e ‘o benestante.

‘O dittatore c’ha sferrato ‘a guerra

cu distruzione e stragge a meliune,

se ne scenne isso pure sottaterra,

quanno fenesce all’aria d’ ‘e cardune.

Ma addulurate restano ‘e ffamiglie.

E se chiàgneno ‘o muorto amaramente

frate, sore, mugliere, mamme e figlie

ca ‘o vulevano bene overamente.

Io però nun supporto ‘e fessarìe

ca se scrivono ncopp ‘e monumente:

Padre esemplare … onesto … che buscìe!

Pure ‘a puttana è n’ànema ‘nnucente.

Ogne muorto, p’ ‘o vivo se fa santo

e nun truove mai scritto chiaro e tunno,

ncopp’ ‘o marmo ‘e na nicchia ‘e Campusanto,

“Chisto è stato ‘o cchiù chiàveco d’ ‘o munno”.

Ma è santa verità ca tutt’ ‘e muorte

d’ ‘o Cimitero songo na tribù

ca s’è fermata llà, deritte e stuorte,

e…

View original post 14 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.