Monumenti di Napoli

Piazza Vincenzo Calenda

E’ una piazza di recente formazione, realizzata agli inizi del Novecento nell’ambito del piano di Risanamento che interessò tutta la zona meridionale del centro antico.

Il ritrovamento, nel corso dei lavori di sistemazione, di un tratto di mura greche del V secolo confermò il perimetro orientale dell’antica Neapolis e precisò l’esatta ubicazione della porta Hercolanense o Furcillense che, sfruttando la naturale difesa del luogo, si apriva in prossimità di via Forcella.

Dalla porta la murazione proseguiva verso nord, lungo la direzione del vicolo che ancora oggi si chiama di Soprammuro.

L’edificazione di Castel Capuano nel 1165, ad opera dei normanni, creò le premesse per lo sviluppo urbanistico della zona che raggiunse il suo apice fra il Trecento e il Quattrocento.

Interventi decisivi furono promossi dai sovrani angioini che dedicarono una cura particolare all’area orientale, con l’ampliamento in quella direzione delle mura e la localizzazione del mercato.

Lo sviluppo commerciale e artigianale che si ebbe intorno alla piazza è testimoniato dalla toponomastica ancora in uso nel corso del Seicento e solo in parte conservata: vicolo dei Chiavettieri, dei Candelari, dei Tarallari, degli Armaioli, degli Intagliatori.

La politica di sostegno della corte angioina alle comunità monastiche favorì l’insediamento di importanti complessi conventuali e opere assistenziali: Sant’Agostino alla Zecca, Santa Maria Egiziaca dell’Olmo, l’Annunziata.

Tali complessi, trasformati tra il XVII e il XVIII secolo, sono ancora visibili dalla piazza.

Con l’intervento di risanamento, l’intricato sistema viario di epoca medievale fu sostituito da grosse arterie di scorrimento per creare un più comodo accesso al Palazzo di Giustizia.

A Vincenzo Calenda, il magistrato che, come scrisse Croce, “volle fermamente che la vetusta reggia rimanesse sede dei tribunali”, fu intitolata la piazza.

Una risposta a "Monumenti di Napoli"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...