L’angolo della Poesia

Napoli ieri oggi e domani

Canzone di
Cavaliere

Cordova,

Lontana e solitaria.

Puledro nero, luna grande,

e olive nella mia bisaccia.

Per quanto conosca la strada,

mai che arriverò a Cordova.

Alla pianura, al vento

Puledro nero, luna rossa.

La morte è lì che mi guarda

dalle torri di Cordova.

Ahi, una strada così lunga!

Ahi, mio puledro gagliardo!

Ahi, che la morte mi aspetta

prima di arrivare a Cordova.

Cordova,

Lontana e solitaria.

Federico
Garcia Lorca

View original post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...