La favola del giorno

Napoli ieri oggi e domani

Teig O’Kane
(Tadhg o Càthàn
) e il cadavere
– 4

Proseguì un po’ lungo la navata avvicinandosi alla
porta e ricominciò a sollevare le lastre, alla ricerca di un altro giaciglio
per il cadavere che portava sulla schiena. Tirò su tre o quattro lastre, le
appoggiò di lato, e poi rimosse la terra con la vanga. Non lavorava da molto
quando mise allo scoperto una vecchia che indosso non aveva altro che la
camicia. Era più vivace del primo cadavere, infatti Teig le aveva a malapena
tolta di torno un po’ di terra, che si alzò a sedere e cominciò a gridare: –
Oh, tu pagliaccio! Ah, tu pagliaccio! Com’è che non ha un letto?

Il povero Teig si tirò indietro e quando la donna si
accorse che non riceveva risposta, chiuse dolcemente gli occhi, perse la sua
energia e ricadde calma e tranquilla sotto la terra. Teig fece…

View original post 896 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.