La favola del giorno

Napoli ieri oggi e domani

Teig O’Kane
(Tadhg o Càthàn
) e il cadavere
– 5

Proseguì comunque nella direzione indicatagli dal
cadavere. Egli stesso non avrebbe saputo dire per quanto avesse camminato,
quando il morto che aveva dietro lo strinse improvvisamente con forza e disse:
– Là!

Teig guardò davanti a sé e vide un muretto basso, che
in certi tratti era tanto diroccato da non essere più un muro. Si trovava in un
grande campo aperto, un po’ fuori dalla strada, e tranne che per tre o quattro
grosse pietre agli angoli, che erano più rocce che pietre, non c’era nulla ad
indicare che lì vi fosse un cimitero o un luogo di sepoltura.

  • E’ questo Imlogue-Fada? Devo seppellirti qui? – chiese
    Teig.
  • Sì, – disse la voce.
  • Ma non vedo tombe, né lapidi, solo questo mucchio di
    pietre, – disse Teig.

Il cadavere non rispose, ma allungò la sua lunga mano
scarna…

View original post 893 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.