Monumenti di Napoli

Napoli ieri oggi e domani

Chiesa di
Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco

Via tribunali
39

La costruzione nacque grazie ad una confraternita
fondata nel 1604 per raccogliere elemosine destinate a messe in suffragio dei
defunti.

Dato il successo dell’iniziativa, i nobili questuanti
potettero consentirsi addirittura una chiesa – iniziata alla metà del Seicento
e finita nel secolo successivo – e ne affidarono il progetto a Cosimo Fanzago.

Nell’interno si conservano dipinti di Massimo
Stanzione (La Madonna con le anime del Purgatorio) e di Luca Giodano (La morte
di Sant’Alessio).

L’importanza dell’edificio, tuttavia, più che a
singole opere d’arte, è legata alla particolare decorazione barocca, incentrata
su temi funebri, e al culto dei defunti, che rese la chiesa molto popolare e
affollata già nel Seicento, quando si celebravano anche sessanta messe al
giorno.

Fino ad anni recenti, del resto, il cimitero
sottostante era sede di un culto molto radicato nella città e sconfessato…

View original post 211 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.