L’angolo della Poesia

Napoli ieri oggi e domani

Un quattro di
maggio – versione

Un carretto tirato da un asino si è fermata

davanti a un piccolo palazzo del quartiere,

con quattro cianfrusaglie messe sopra:

letti rotti, materassi di paglia,

un comò vecchio, una credenza con i piedi rotti,

un armadio che cade se si tocca,

la gatta dentro un sacco arrotolato,

tutta la miseria dentro un fagotto.

E sono venuti dietro al carretto

la mamma, sette figli, la vecchietta

che tira un cane con una cordicella,

e il capo di famiglia, magro magro!

Ha detto il portinaio, che è cattivo:

adesso entra il cencioso dentro la soffitta!

View original post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.