La favola del giorno

Napoli ieri oggi e domani

I fiori della
piccola Ida

Sembrò che dalla tavola cadesse qualcosa, e Ida guardò
in quella direzione: era il bastone di carnevale che era balzato giù: sentiva
di far parte della famiglia dei fiori. Era molto grazioso, con in cima un
bambolotto di cera che aveva in testa un cappellone uguale uguale a quello del
consigliere. Con un balzo delle sue tre gambe rosse di legno fu in mezzo ai
fiori, e si mise a pestare forte forte: ballava la mazurca, e gli altri fiori
non erano capaci di ballarla, perché erano tanto leggeri e non potevano pestare.

Il bambolotto di cera in cima al bastone divenne
improvvisamente lungo lungo e grosso grosso, si librò piroettando sui fiori di
carta, e gridò ad alta voce: – Come si fa a mettere delle idee simili in testa
alla bambina! Quella fantasia della malora! – Ora il bambolotto di cera
somigliava tale…

View original post 205 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...