Monumenti di Napoli

Chiesa e Convento dei Gerolamini

Piazza Gerolamini 107 e via Duomo 142-144

La facciata in marmo bianco e grigio, che prospetta su di un largo creato per darle maggiore risalto, è opera del 1780 di Ferdinando Fuga, e appartiene al complesso fondato nel 1586 dalla Congregazione dell’Oratorio di San Filippo Neri, detta dei Gerolamini perché proveniente dalla chiesa romana di San Girolamo alla Carità.

Sorto su vari palazzi come quello dei Seripando, di fronte al Duomo, il complesso venne ampliato dai toscani Giovanni Antonio Dosio, autore anche del chiostro piccolo su colonne, e Dionisio di Bartolomeo, cui subentrò il napoletano Dionisio Lazzari, che progettò una prima facciata e il bel chiostro grande su pilastri. La splendida chiesa baracca presenta un solenne invaso diviso in tre navate da colonnati che danno a questo pur fastoso interno il respiro di una basilica paleocristiana; non a caso, poiché i padri oratoriani promuovevano il ritorno al cristianesimo delle origini.

Vi si ammirano opere di grandi artisti quali Luca Giordano, Pietro da Cortona e Guido Reni.

L’edificio comprende anche, una Pinacoteca che raccoglie, tra gli altri, dipinti di Guido Reni, una biblioteca di sessantamila volumi (compresi incunaboli e preziosi manoscritti anche miniati, ed il fondo Giuseppe Valletta, avvocato ed erudita fra i più noti della fine del Seicento, acquisito grazie all’interessamento di Giambattista Vico) con arredi e decorazioni settecenteschi, l’Archivio oratoriano e la Congrega dell’Assunta, affrescata da allievi di Luca Giordano.  

Una risposta a "Monumenti di Napoli"

Rispondi a cosimosaporito Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.