L’angolo della Poesia

Mamma

Si nun tenesse a tte, comme farrja

a guardà ‘nfaccia ‘a vita, oj mamma bella?

Tu me rimmane, tu me ‘mpare ‘a via

cchiù semplice, sicura e accunciulella.

Si nun tenesse a tte, comme farrja? …

Tu m’hè ‘mparato ‘o bene, tu l’ammore;

Tu m’hè ‘mparato ‘a gioia d’  ‘a preghiera …

Me diste pure nu gentile ‘e core

ca vede pure a vierno ‘a primmavera!

tu m’hè ‘mparato ‘o bbene, tu ll’ammore!

Vurria vederte sempe ‘nu surriso

‘ncopp’ ‘a sta vocca chiena ‘e santità;

e pe’ ‘na vota sola, ‘o paraviso,

vurria puterte dì: Piglia, mamma!

Vurria vederte sempe ‘nu surriso!

Sapisse che sullievo sì pe’ mme

Quanno me dice ‘na parola cara;

e chesto basta pe’ me fa parè

‘sta vita scura comm’ ‘a luna chiara!

Sapisse che sullievo sì pe’ mme!

F. Masullo

Una risposta a "L’angolo della Poesia"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...