Città e Paesi della Campania

Napoli ieri oggi e domani

Afragola – 3

L’affrancamento dal dispotismo feudatario della
famiglia Capece-Bozzuto e l’aumento della popolazione dettero il via a un
ampliamento dell’abitato che si espanse lungo le vie di congiunzione fra i tre
nuclei originari. Due sono i tipi di abitazione realizzati ad Afragola a
partire dal Seicento: la cosiddetta corte plurifamiliare, occupata dai
coltivatori, che ricorda nelle forme il casale medioevale, e il palazzo
signorile, abitato di solito da un’unica famiglia benestante proprietaria
terriera.

Esempi settecenteschi di questa seconda architettura,
che si apre spesso su strette strade, si possono trovare in via Majello e via
Manzoni. Certamente interessante per le decorazioni e la struttura, è Palazzo
Majello: la facciata, su tre ordini, presenta in quello inferiore tre alti
archi di cui i due laterali danno accesso alla scala che porta ai piani
superiori, e quello centrale mostra alcuni elementi del giardino posteriore.

Il Palazzo comunale, d’impronta settecentesca, sorge
su una…

View original post 338 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.