Monumenti di Napoli

Galleria Principe di Napoli

Ingresso da piazza Museo Nazionale, Via Pessina e via Broggia

Il lungo dibattito sulla sistemazione da dare all’area tra piazza Dante e il Museo Archeologico si concluse, fra il 1876 e il 1883, con la creazione di questo passaggio coperto: una delle prime architetture cittadine che utilizza la tecnica del ferro e vetro.

Purtroppo la galleria non riuscì mai ad assumere un vero luogo di collegamento tra il museo, l’Accademia di Belle Arti e il Teatro Bellini e la sua stagione di gloria, peraltro breve, si chiuse con il tramonto del cafè chantants.

Oggi è poco frequentata, ed è difficile immaginarla nella versione più ‘salottiera’ che aveva ai tempi del caffè Scotto-Jonno, quando le maggiori case musicali tenevano qui le loro audizioni pubbliche.

Una risposta a "Monumenti di Napoli"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.