L’angolo della Poesia

Canzone di Primavera – 2

Sola vorrei trovarla

Che dormisse o fingesse di dormire,

Per involarle un dolce bacio,

Poiché non ho tanto ardire da chiederglielo.

Per Dio, donna, poco profittiamo d’amore:

Fugge il tempo, e noi ne perdiamo la miglior parte.

Intenderci dovremmo a segni copertamente,

E poiché ardir non ci vale, ci valga scaltrezza.

S’io sapessi gettar l’incantesimo,

I miei nemici diverrebber bamboli,

Sì che niuno saprebbe immaginare

Né dire cosa che ci tornasse a danno.

Allora so che potrei rimirare la più gentile,

Ed i suoi occhi belli e il fresco viso,

E baciarle la bocca per davvero

Sì che per un mese ve ne parrebbe il segno.

Ahimè, come muoio dal fantasticare!

Spesso svanisco tanto in fantasie,

Che briganti potrebbero rapirmi

E non mi accorgerei di che facessero.

Per Dio, Amore, ben facile ti fu sopraffar me

Scarso d’amici e senza protettore!

Perché una volta madonna così non distringi

Prima ch’io sia distrutto dal desìo?

Bertrand de Ventadorn

Una risposta a "L’angolo della Poesia"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.