Affinità di coppia del segno del Cancro con gli altri segni – Ariete

Cancro-Ariete

Lei finge e… lo cattura

L’irrequieto marziano odia le donne tutto miele, facili da conquistare e tenere sotto controllo. Ma cade facilmente vittima del dolce, materno fascino della cancerina, che non esclude una volontà di ferro e una personalità decisa. Di solito non se ne duole.

Quand’era piccolo, l’Ariete era un vero terremoto. E i suoi non vedevano l’ora che crescesse, nella speranza che almeno il tempo riuscisse a smorzare i suoi ardori francamente eccessivi. Ma questo non è successo e lui ha continuato ad essere precipitoso ed imprudente, schietto e immediato. A provocare il prossimo con quel gioco d’attacco che è la sua caratteristica anche quando è impegnato in vicende d’amore. Infatti, appena ha conosciuto una donna, la guarda diritto negli occhi, la traumatizza con una stretta di mano mozzafiato e, nel giro di cinque minuti al massimo, fa capire se più o meno è interessato a lei.

Ma guai se lei gli cade subito tra le braccia: un marziano come lui ha bisogno di lottare per poter apprezzare quello che ottiene. Altrimenti si stufa subito e va alla ricerca di bersagli più impegnativi.

Quindi lei deve assolutamente trovare il modo di resistergli. Anche se deve farlo con estrema dolcezza. Perché se c’è una cosa che lui non tollera sono poi le donne aggressive: ci mancherebbe altro, di aggressività ne ha già abbastanza lui: non c’è bisogno di rincarare la dose mettendocisi in due. Insomma, lui nella donna cerca calore e tenerezza. E proprio queste saranno le armi che riusciranno a incastrarlo. Ma, forse, lui aspira a essere incastrato, sia pure con dolcezza.

Infatti, pur essendo un consumatore di storie brevi, in fondo è un tradizionalista che vuole poter contare su una solida struttura del proprio mondo affettivo, per avere la possibilità di continuare a vivere pericolosamente, ma al riparo dal rischio di finire sbalestrato. In altre parole, è alla ricerca di una donna un po’ Penelope, che provveda a tener vivo il focolare per accoglierlo e confortarlo al ritorno da battaglie ed avventure d’ogni sorta. Che faccia insomma quello che, un tempo faceva la sua mamma: sempre pronto a curarlo quando, reduce da temerarie scorribande, lui tornava a casa malconcio nel corpo o nello spirito.

Quindi lo attrae molto la donna Cancro, che è nata per fare la mamma. Che può anche essere una donna in carriera assolutamente affermata ed autonoma, ma rimane comunque una creatura sensibile e romantica. Lo si vede anche da come veste: la predilezione per linee morbide, tinte pastello e gioielli di gusto retrò rivela l’essenza decisamente tradizionale della sua femminilità.

Fortemente stimolato da queste caratteristiche, l’Ariete si butta alla conquista della Cancro. Ma lei, col sicuro istinto della sua natura lunare, sa come tenerlo a bada. Perché mentre con lo sguardo gli promette dolci rese future, nei fatti non gli concede niente fino a che lui non dimostra d’aver imparato a frenare quella sua dannata fretta che gli fa bruciare le tappe.

Così è lei a prendere le redini della situazione. Allora per l’Ariete non c’è scampo: è la volta in cui si innamora sul serio, pronto a sottomettersi docile al gioco matrimoniale allestito affettuosamente dalla Cancro. Che è nata per diventare moglie e madre anche quando è superconvinta d’aver rotto con la tradizione. Tant’è vero che, pure con l’uomo che ama, assume un atteggiamento dolce e protettivo ma anche sotto sotto, autoritario. Nel senso che, in ultima analisi, è sempre lei a decidere, suggerendo le proprie scelte come trepidi desideri che sarebbe crudele non esaudire. Ma poi è disposta a premiare l’obbedienza con generose profusione di coccole e sorrisi. Così come non esita ad esibire un’aria triste e addolorata quando i suoi piani vanno a monte.

Questa seconda reazione è quella che manda maggiormente in crisi l’Ariete. Che risponde, magari, facendo la voce grossa, ma, sotto sotto, si sente tremendamente a disagio quando ha la sensazione di essere responsabile del malessere morale di qualcun altro. E così, sbollita la furia, fa di tutto per farsi perdonare, comportandosi come un bambino deciso a rigare diritto dopo che è stato colto in flagrante.

Insomma con il contributo dei sensi di colpa arietini, la Cancro riesce a domare il ribelle Ariete. Però se vuole evitare di finire come un sorvegliato speciale, è meglio che lui provveda in fretta ad appagare il desiderio cancerino della procreazione.

Una risposta a "Affinità di coppia del segno del Cancro con gli altri segni – Ariete"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.