Affinità di coppia del segno del Cancro con gli altri segni – Gemelli

Cancro-Gemelli

Si lasciano senza fare drammi

L’instabile alunno di Mercurio non è fatto per apprezzare le dolci premure della romantica cancerina. In preda a sintomi d’asfissia, cerca presto di evadere col risultato di provocare le ritorsioni di lei che, invece di tollerare, spesso cerca altrove.

Se la Cancro desse retta al suo infallibile fiuto, eviterebbe con cura di impelagarsi sentimentalmente con un Gemelli. Perché lui fa il cerebrale, eppure, da un punto di vista affettivo, rimane pur sempre un bambino che non vuol crescere. Ma proprio questo aspetto gemelliano riottoso e infantile può far cadere in trappola la materna Cancro. Che spesso non sa resistere alla tentazione d’avventurarsi in una love story che, nelle aspirazioni cancerine, dovrebbe corrispondere a una vera e propria educazione sentimentale del suddetto Gemelli.

In teoria, la cosa potrebbe anche funzionare se lei, invece di farsi sopraffare da emozioni e languori, riuscisse almeno a mantenere un atteggiamento distaccato. Ed evitasse quegli atteggiamenti tutto miele che provocano in lui pericolosi sintomi d’asfissia, risvegliando inevitabili istinti di fuga. Invece no. Lei oscilla fra la condiscendenza esagerata e il lamento piagnucoloso. E, in ogni caso, lo irrita.

Perché lui, bastian contrario patito del contraddittorio, si sente deluso quando la controparte non risponde alle sue provocazioni. Ma diventa matto quando si tenta con lui il ricatto del lamento. Infatti il Gemelli forse è l’unico uomo su cui le lacrime femminili scorrono senza risultato. Perché? Ma perché lui non è affetto da maschilismo e non avverte il solleticante sapore del potere quando la donna esprime col pianto la propria presunta debolezza. Ma c’è di più: lui è un razionale che prova un’irrefrenabile irritazione di fronte all’irrazionalità delle lacrime. E reagisce con tagliente ironia, articolata sul tema del plauso al talento teatrale della Cancro.

Ma, quando è in piena crisi, lei diventa più permalosa del solito e non tollera ironie. Si dispera sempre più e può addirittura arrivare a somatizzare le proprie pene. Allora deperisce perché mangia poco, digerisce male e dorme peggio.

Eppure basterebbe così poco per farla ristabilire: qualche pensierino, un pizzico di attenzione e un’intesa sessuale che raggiunga il diapason dopo esperti preludi modulati su dolci carezze.

Il Gemelli non sarebbe del tutto contrario ai variopinto gioco dei preludi se si sentisse libero di interpretarlo a suo modo. Cioè con gioia e con un pizzico d’ironia. Perché lui è convinto che non ci sia nulla di male nel regalarsi un sorriso se, nella celebrazione del solenne rituale dell’eros, dovesse insinuarsi qualche imprevisto un po’ buffo. Ma purtroppo la Cancro vive l’eros con un pathos saturo di struggimento emotivo, più portato a sfociare nel pianto che nel riso.

Così neppure l’intimità sessuale vale a cementare il loro legame affettivo. Perché, se anche i sensi ne escono appagati, non altrettanto avviene per i sentimenti della Cancro e del Gemelli. Infatti, dopo, tutti e due hanno la sensazione di essere stati defraudati di qualcosa di essenziale. Lei sente che la sua voglia di tenerezza, sempre più insoddisfatta e derisa, continua a crescere come un’ondata di piena che finirà col travolgerla se non troverà qualcuno disposto a soddisfarla. Mentre lui diventa via via più nervoso e indisponente perché prova, sempre più netta, la sensazione che il trepido amore cancerino sia inconciliabile col bisogno di libertà gemelliano. Tant’è vero che quando lei ricorre alla propria straordinaria memoria per fare un viaggio a ritroso nel tempo, alla ricerca di ricordi che dovrebbero restituire perfezioni amorose ormai perdute, lui dissacra ogni cosa e manifesta una sempre più imperiosa voglia di evadere.

Perciò si attacca al telefono e organizza un turbinio di happening d’ogni genere. Insomma, da un calcio alle morbide pantofole in cui la Cancro avrebbe voluto sistemarlo per sempre e, rispolverato il suo caro costume d’Arlecchino, ritorna in scena più irrequieto che mai.

Mentre lei, che è una sentimentale ma non una Penelope, non se ne sta certo in casa nell’ipotetica attesa che lui, prima o poi, torni all’ovile. Perciò restaura la trama delle sue amicizie e, facendo leva sulla propria infelicità, provoca soprattutto negli uomini la sollecita voglia di prendersi cura della sua femminilissima fragilità…

Insomma, quando fra loro le cose cominciano a non funzionare più, la Cancro e il Gemelli imboccano itinerari diversi.

Una risposta a "Affinità di coppia del segno del Cancro con gli altri segni – Gemelli"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.