Curiosando qui e là

Cosa sono le armi batteriologiche.

Si tratta di vari tipi di microrganismi che possono essere facilmente diffusi e sono tossici o letali anche se presenti in basse concentrazioni.

Possono diventare armi batteri che causano malattie come carbonchio o antrace, peste e tularemia.

La maggior parte di essi si possono combattere con un trattamento antibiotico, ma è possibile selezionare ceppi particolarmente resistenti o modificarli geneticamente per ottenere una maggiore resistenza agli antibiotici.

Vengono coltivati in strutture simili a quelle usate nelle industrie della fermentazione.

Molto contagiosi, perché si diffondono velocemente per via aerea, e più difficili da curare, sono i virus, in particolare vaiolo, ebola ed encefalite. Anche i virus possono essere geneticamente modificati per aumentarne l’efficacia.

Le rickettsie, infine sono strutturalmente simili ai batteri: quelle usate come armi provocano tifo, febbre Q, febbre delle Montagne rocciose.

Si stima però che negli arsenali batteriologici potrebbero essere conservate anche tossine estratte dai microorganismi, tra cui botulino o enterotossina B dello stafilococco.

Una risposta a "Curiosando qui e là"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.