L’angolo della Poesia

La sorte dei mortali

Circonfusi di luce,

per morbide plaghe,

voi vi aggirate lassù.

Numi beati!

E vi disfiorano (1)

le fulgide brezze celesti

lievi

come musiche dita (2)

le sacre corde dell’arpa.

Non oppressi dal Fato

respiran gli dèi

con dolce respiro

del tenero bimbo nel sonno.

In umile boccio raccolta,

immacolata,

eternamente fiorisce

l’anima loro: (3)

e gli occhi beati

guardano sereni

in una imperitura chiarità. (4)

Ma la sorte, ai mortali,

destina

non trovar pace

in verun luogo, mai.

Scompaiono

Cadendo ciechi

da un’ora nell’altra,

com’acqua montana scagliata

di rupe in rupe (5)

pel corso degli anni

verso l’Ignoto

laggiù.

Friedrich Holderlin – da la lirica di Holderlin

2 risposte a "L’angolo della Poesia"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.