Monumenti di Napoli

Neapolis – Cenni di storia antica  – 12

La Campania “pusilla Roma” – 2

Strutture romane nel sottosuolo di San Lorenzo Maggiore: si riconoscono un criptoportico con banchi di vendita. (Napoli Sotterranea).

Il grande volume commerciale favorì le attività economiche e le transazioni finanziarie. Pertanto le classi dominanti romane, senatori e cavalieri, ebbero interesse a frequentare assiduamente le coste campane per curare i propri affari, saldamente legati alla terra, ma non alieni dall’esercizio del commercio, spesso esercitato attraverso ricchi e influenti liberti e procuratori. Già Cicerone, nel I° secolo a.C., poteva scrivere che la sua villa presso il Lucrino era una “piccola Roma” tanto era l’andirivieni di amici e clienti.

La presenza, poi, della corte imperiale per lunghi periodi, fino ad Adriano – che fu sepolto provvisoriamente a Pozzuoli prima di essere traslato a Roma nel mausoleo di Castel Sant’Angelo – e, in alcuni periodi, anche nel corso del III° secolo d.C., costituì un altro elemento catalizzante per l’aristocrazia romana e la vitalità della regione.

Con la crescente importanza economica delle province mediterranee e delle loro classi dirigenti, il primato economico dell’Italia e della Campania cominciò a vacillare, anche se la crisi definitiva giunse solo con il V° secolo d.C., quando, ormai da tempo, le effettive sedi imperiali erano decentrate rispetto a Roma. Continua domani.

Una risposta a "Monumenti di Napoli"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.