Razze di cani riconosciute – 8 – Labrador Retriever

Il Labrador fa parte delle razze canine da cerca; tipo braccoide; origini Inghilterra; nazionalità Canadese. Cane di taglia media con un’altezza al garrese di 56-57 cm per i maschi e 54-56 per le femmine con un peso ideale di 30-35 kg. Il suo utilizzo ideale: caccia, compagnia, poliziotto, guida per i non vedenti, salvataggi in mare.

Il Labrador è il retreiver più diffuso ed è particolarmente noto per la sua versatilità. Attualmente, oltre che nella caccia sia a terra che in acqua, viene utilizzato come cane poliziotto, come cane antidroga, per il salvataggio in acqua e come guida per i ciechi. Grazie al suo ottimo carattere è anche un affidabile animale da affezione.

Come il Golden Retriever, il Labrador può essere raccomandato come cane tagliato su misura per le esigenze di una famiglia, soprattutto per la sua predilezione per la compagnia dei bambini. Eccezionale nel riporto, sa dare grandi soddisfazioni se presentato nelle gare di obbedienza. La varietà color miele è oggi più frequente di quella nera.

Morfologia

La testa è larga, con stop marcato e muso robusto con tartufo largo di colore armonico con il mantello. Gli occhi sono di dimensioni medie, marrone o nocciola, con espressione intelligente e buona. Le orecchie hanno attaccatura molto arretrata; non troppo pesanti, pendono vicino al capo. Il mantello è costituito da pelo corto, diritto e denso, duro al tatto ed eccezionalmente impermeabile, con buon sottopelo; i colori ammessi sono il nero, il giallo o il rosso scuro-cioccolatta. La coda è coperta da folto pelo e ricorda quella della lontra; di media lunghezza, è più grossa alla radice e si assottiglia man mano.

Storia

Questo cane non ha avuto origine nel Labrador ma sulle coste di Terranova, dove fu dapprima addestrato a tirare a riva le reti dei pescatori nelle acque ghiacciate e a recuperare i pesci che ne sfuggivano. Nel XIX secolo alcuni esemplari furono venduti in Inghilterra da pescatori provenienti dal Labrador. La razza si dimostrò subito adatta alla caccia e nel 1903 fu riconosciuta ufficialmente dal Kennel Club britannico.

Temperamento

Il labrador è gentile, leale, tranquillo e intelligente, eccezionalmente affidabile con i bambini. E’ diffidente con gli intrusi e, anche se non ne ha l’indole naturale, può diventare un buon guardiano. Se si desidera che non salti per festeggiare gli amici, occorre insegnarglielo quando è ancora piccolo. Va educato con ferma dolcezza.

Cure

E’ un cane rustico che non richiede cure particolari. Una spazzolata quotidiana è tutto quello che serve per mantenere il pelo corto e denso del Labrador in buone condizioni.

Ambiente di vita

E’ adatto alla vita in campagna ma si abitua anche all’appartamento, purché possa fare regolarmente del moto. La carica vitale di questo animale merita un ampio giardino e almeno un’ora al giorno di corsa in libertà. Senza adeguato esercizio tende ad appesantirsi.

7 risposte a "Razze di cani riconosciute – 8 – Labrador Retriever"

  1. Oh ma che bello me lo son letto d’un fiato! Il mio tesoro è proprio così! 7 anni fa in occasione della Santa Comunione di Stefano desideravamo un cane dolce e buono, un cane grosso e “pasticcione” allegro e divertente…. eccolo è lui ! Il labrador è gentile, leale, tranquillo e intelligente, eccezionalmente affidabile con i bambini. E’ diffidente con gli intrusi e, anche se non ne ha l’indole naturale, può diventare un buonguardiano. Quello che dici è perfetto! Aggiungo che dal suo padroncino si fa fare ogni cosa, ubbidiente e dolcissimo! Grazie di cuore per questo articolo!

    "Mi piace"

    1. in realtà è l’ottava razza di cane che presento, può darsi che se non conoscevo Zeus lo avrei postato più in là nel tempo dando la precedenza ad altre razze ma prima o poi lo avrei fatto e credo che il prossimo sarà il Golden così mi tolgo il pensiero dei Retriever. comunque tutti i cani trattati con amore e addestrati bene danno solo amore. anche il famigerato pitbull che tra l’altro è dolcissimo con i bambini.

      Piace a 1 persona

      1. il problema è che poche persone prendono il cane giusto per loro e poi quando si rendono conto che hanno sbagliato la scelta li abbandonano, io mi sono preso tanti cani perché i padroni ci avevano ripensato. anche il mio San Bernardo per esempio e addirittura la yorkshire fu gettata via da casa sua. e adesso per il trauma passato anche se ormai sono parecchi anni che sta con me, quando mi viene a trovare qualcuno a casa lei deve venire in braccio a me perché ha paura delle persone.

        Piace a 1 persona

      2. 😡 ecco questo è assurdo! Anche mia mamma ha ospitato un dolcissimo e meraviglioso bobtail perché non “sapevano” che diventava grosso per stare in appartamento…. per fortuna non l’hanno abbandonato ma lasciato ad un canile ma il cucciolo era tristissimo! Ce ne ha combinato di tutti i colori a casa ma correre in giardino era la sua passione più sfrenata! Era una gioia pazzesca!!!

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.