Monumenti di Napoli

L’età Paleocristiana a Napoli

“Bacco e il Vesuvio” dipinto conservato nel Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

Napoli acquistò rinnovata importanza nel tardo Impero. Costantino che restaurò l’acquedotto augusteo del Serino, vi edificò a sue spese un Foro e una chiesa cristiana, quasi certamente la Cattedrale di Santa Restituta, a cinque navate, ancora visibile, annessa all’attuale Duomo.

Alla stessa epoca risale probabilmente il Battistero di San Giovanni in Fonte, tuttora esistente, in Santa Restituta, ornato di pregevoli mosaici della seconda metà del IV-inizi V secolo d.C.

Importanti personaggi del Senato, come Simmaco e Nicomachius Flavianus padre, possedevano a Napoli splendide ville: un porticato di questo periodo è stato rinvenuto sotto il Castel Nuovo.

Simmaco descrive Napoli come una città viva, ricca di attività che, essendo anche il porto meglio fortificato della Campania – le mura furono restaurate nel 440 – col declino di Pozzuoli divenne il fulcro commerciale della regione.

Napoli continuò a essere un centro cosmopolita, ospitando, in gran numero, Siri, Ebrei e Africani, tra i quali il vescovo di Cartagine Quodvultdeus e quello di Abitine Gaudiosus, che vennero espulsi dai Vandali e sepolti nelle catacombe in sepolcri, tuttora conservati, ornati di mosaici e marmi.

Nel 476 giungeva a termine la storia dell’Urbe: l’ultimo imperatore romano d’Occidente, Romolo Augustolo, venne deposto da Odoacre e relegato nella villa di Lucullo a Pizzofalcone, trasformata in castrum. In questo luogo fortificato furono fondati, successivamente, alcuni monasteri tra i quali, agli inizi del VI secolo, ad opera del dotto abate Eugippio, quello di San Severino, che ospitò le reliquie del santo apostolo del Norico e che divenne, con il suo scriptorium, importante luogo di trasmissione di cultura. Continua domani.

La zona archeologica sottostante piazza San Gaetano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.