Affinità di coppia del segno del Leone con gli altri segni – Scorpione.

Leone-Scorpione

Amore vuol dire gelosia

Il perfido seduttore dell’ottavo segno sa come costringere alla resa la superba Leonessa: fingendo grande indifferenza e distacco. In realtà nessuno come lui ha tanto forte il senso del possesso, specie in amore.

Come le sue colleghe nate negli altri segni fissi (Toro, Scorpione e Acquario), la donna del Leone non è fatta per le situazioni sfumate e per le mezze misure. E siccome vede la vita come un immenso palcoscenico, vuole attraversarla da protagonista. Perché è fuor di dubbio che un Leone di razza, uomo o donna, è nato per fare il sovrano illuminato e dispensa doni e benefici alla sua corte. E, nei casi più fortunati, si rivela anche un generoso mecenate.

Così la superba Leonessa rischia di essere circondata da una nutrita schiera di cavalieri serventi disposti a ossequiarla più che ad amarla. E lei può sentirsi un po’ sola quando s’accorge che son ben rari quelli che se la sentono di instaurare con lei un rapporto alla pari. Qualche volta finisce col rassegnarsi alla triste realtà e sceglie come compagno un cenerentolo da sostenere e guidare. Ma s’innamora sul serio solo di un uomo vincente, sul piano sociale e su quello erotico. E soccombe quando incontra un consumato stratega della tattica amorosa. Come uno Scorpione, per esempio, che non molla finché non ha ridotto in suo potere la donna che ha deciso di conquistare; insuperabile nello scegliere a colpo sicuro le armi vincenti nella tenzone amorosa. Per l’Ariete allestisce un vero e proprio campo di battaglia disseminato di tranelli, alla Toro fa balenare le segrete risorse del suo eros, con la Gemelli ingaggia un’accanita gara di virtuosismi intellettuali e confonde la Cancro ammirando i tesori della sua anima. Ma con la Leone sfodera le potenti armi del suo raffinato potere occulto. Se lei è abituata alla corte deferente di uno stuolo d’umili cicisbei, lui attira la sua attenzione fingendo d’ignorarla. La controlla a distanza e, con magistrale tempismo, al momento giusto le spunta accanto. Bravissimo nello sfiorarla, nel lanciarle un’occhiata penetrante e nello sparire nel nulla. Muto o quasi.

Riesce a renderla inquieta con la sua ambigua presenza. Stuzzica e mortifica l’orgoglio leonino con tutti i mezzi. Addirittura è capace di mettersi a flirtare con impegno con una donna stupenda, riuscendo contemporaneamente a inchiodare con uno sguardo pieno di sottintesi la povera Leone. La cui sicurezza vacilla sempre più, fino al momento in cui si dissolve. Allora lei si rassegna ad inseguirlo, cioè, praticamente, a decretare la propria resa.

Bisogna ammettere che non è poi una resa così sgradevole perché, quando varcano la soglia dell’intimità, lo Scorpione non lascia certo inappagata la sua ardente compagna.

Ma questo è comunque un rapporto difficile, perché molte sono le differenze che caratterizzano le fortissime personalità dei due partner.

Lei ama le situazioni chiare mentre lui, più sono contorte, più le trova interessanti: così lei vorrebbe che la relazione si trasformasse al più presto in matrimonio, lui molto meno. O, per essere più precisi, lui potrebbe anche essere d’accordo. Salvo sentirsi ben presto attanagliato da inquiete curiosità e da oscuri desideri di donne d’altri.

Se lui non avesse quel dannato istinto distruttivo e almeno riuscisse a fare i fatti suoi con la dovuta discrezione, lei sarebbe anche disposta a chiudere un occhio: la forma sarebbe salva e anche la pace familiare. Invece no. Lui commette le sue trasgressioni sotto gli occhi di tutti. Questo la Leone non riesce proprio a sopportarlo, anche se non arriva facilmente a decisioni estreme: il suo orgoglio uscirebbe molto malconcio da un divorzio.

Così lo Scorpione ha buon gioco nello sport che più l’appassiona: quello di creare, distruggere e ricreare all’infinito. Quando ha ridotto la partner ai limiti della sopportazione, la circuisce e la blandisce fino al momento in cui lei è matura per l’estasi della rappacificazione.

Poi ricomincia a metterla sotto il torchio: lo Scorpione trae un vero e proprio piacere nel ridurre a pezzi la sua Leonessa e nel riuscire poi a riconquistarla. E lei pian piano impara ad accontentarsi di esibire in pubblico il suo fascinoso compagno… Soprattutto perché, visto che lo smalto esteriore non è scalfito dalla scorpionica opera demolitrice, le è molto facile trovare chi è disposto a renderle omaggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.