Affinità di coppia del segno del Leone con gli altri segni – Pesci

Leone-Pesci

Insieme sanno divertirsi

Alla Leonessa, tra i nati dell’ultimo segno, piacciono solo quelli governati da Giove (gli altri, i nettuniani, sono troppo capricciosi e sognatori). Le piacciono perché sono allegri e spendaccioni. Adatti insomma a movimentarle la vita, a farla sentire molto donna e poco regina…

I Pesci non costituiscono un’unica categoria. Caso mai, due: i nettuniani e i gioviani. Gli uni sono tutti spirito, genialità, astrazione, gli altri edonismo, genialità, concretezza. I nettuniani non interessano affatto alla leone, i gioviani sì. Perché questi sono dei tipi che vivono per divertirsi e di solito ci riescono nel migliore dei modi. Nel senso che utilizzano il proprio cervello, uno dei più duttili e creativi di tutto lo zodiaco, per dare alle proprie prestazioni professionali un originale tocco di genio e ciò assicura loro ampi margini di libertà, corredati da altrettanto ampi margini di guadagno. Insomma, i Pesci gioviani sono tutt’altro che degli stakanovisti, eppure riescono lo stesso a convogliare copiosi flussi di denaro nel conto in banca.

Così non mancano loro né il tempo né i mezzi pecuniari per divertirsi e godersi la vita.

Infatti di solito passano con agile entusiasmo dagli sport d’élite ai viaggi, agli alberghi, ai ristoranti più esclusivi. E si distinguono ovunque per la particolare nonchalance con cui trattano il denaro: invitano con piacere, pagano senza batter ciglio anche i conti più salati e distribuiscono pingue mance. Lo fanno con allegria e con un pizzico d’incoscienza, ma non danno assolutamente l’indisponente sensazione di voler “comprare” il prossimo per assicurarsene i servizi.

Dunque, il Pesce gioviano è un protagonista immune dalla sindrome del potere, che affligge di solito gli uomini di successo, e per questo può piacere molto alla Leone. Senza contare che, agli occhi di lei, lui ha un’altra qualità di prim’ordine: curioso, imprevedibile e refrattario agli schemi, è anche libero da qualsiasi tipo di tabù.

Perciò si comporta secondo l’umore del momento senza farsi intimidire da niente e da nessuno: che abbia di fronte un vip o l’ultimo dei barboni, il Pesci rimane se stesso.

Così come rimane se stesso nei suoi rapporti con la Leone: se lei gli piace, la cerca, la stuzzica, la seduce. E, soprattutto, la sconcerta.

Perché, se lei tenta di resistere all’assedio pescino opponendo una maschera d’alterigia che di solito ha il potere di raggelare il prossimo, lui non si scompone affatto.

Anzi, sembra che si diverta di fronte a questo ostacolo che stimola la sua inventiva, perché promette di rendere più saporito il gioco del corteggiamento e della conquista. Infatti lei cadrà certamente nella rete della sensualità pescina, che praticamente non lascia via di scampo. Perché si serve di parole e sguardi allusivi che mobilitano fantasie e suggestioni incontrollabili, contro cui crolla miseramente ogni velleità di resistenza razionale. E la Leone può davvero perdere la testa quando un uomo brillante e generoso risveglia in lei la sirena, dopo aver disarmato l’orgogliosa sovrana che comunque c’è in ogni donna del quinto segno.

Soprattutto, se a renderla ancor più debole, c’è una venere cancerina. Cioè sognante.

Ma una Venere più arrendevole si rivela col tempo una piacevole risorsa. Perché una Leone con Venere in Cancro è, sensualmente, una donna più ricca. Nel senso che la sua passionalità un po’ narcisista s’addolcisce e si modula sulle note di una sensibilità dolce, mutevole e romantica che trova naturali sintonie con le cangianti note della sensualità pescina.

E se il lui il Pesci può vantare, com’è plausibile in base al calcolo delle probabilità astrologiche, anche qualche focosa componente arietina, ecco che questa coppia a prima vista pressoché impossibile può costruire un rapporto duraturo e vario su tutti i piani.

Certo, non sarà mai un rapporto monotono, perché a movimentarlo ci saranno sempre gli scontri fra la mutevolezza caotica dei Pesci e la testarda fermezza leonina.

Differenze che possono provocare, certo, litigi e ardui problemi organizzativi, ma che non hanno conseguenze disastrose se poi c’è la certezza di poter in ogni momento condividere sempre più ricche intimità.

Ma è tassativo; la difficile alchimia non può riuscire senza l’aiuto delle necessarie correzioni astrali. Altrimenti tra un Pesci-tutto-Pesci e una Leone-tutta-Leone può esserci, al massimo una breve avventura senza importanza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.