Monumenti di Napoli

La città nell’Alto Medioevo

La cattedra marmorea di San Severo conservata nella chiesa.

Le “Diaconie” e le antiche cattedrali

Davvero numerose furono le chiese nella Napoli altomedioevale, ma di esse ci è giunto ben poco, talora soltanto qualche vaga notizia, in conseguenza sia delle distruzioni causate dalle guerre e dai terremoti, sia delle trasformazioni strutturali avvenute nel corso dei secoli.

Tra gli edifici sacri un gruppo di notevole importanza fu costituito dalle “diaconie”, così denominate dal diacono che ne sovrintendeva l’amministrazione. Dotate di cospicue rendite, queste strutture disponevano spesso di hospitia, ovvero di ambienti destinati all’assistenza agli indigenti, cui veniva offerto ricovero e sostentamento.

A causa della loro funzione e della loro importanza, queste chiese sorsero – come ricorda A. Venditti in “Architettura bizantina nell’Italia Meridionale”, Napoli, 1967 – nella zona più popolata della città, tra la residenza ducale del Monterone e l’Episcopio.

La Diaconia di Sant’Andrea al Nilo era ubicata là dove è oggi situata la Chiesa dei Tavernari ed era dedicata ai Santi Andrea e Marco. L’edificio era stato edificato nel VI secolo e in seguito, nel IX secolo, gli fu annesso un Hospitium destinato ad offrire ricovero e vettovaglie non soltanto ai poveri della città, ma anche ai pellegrini di passaggio.

Nella seconda metà del VII secolo fu fondata la Diaconia di San Gennaro all’Olmo da parte del vescovo Agnello, che provvide a far edificare nei suoi pressi dei locali destinati all’assistenza ai bisognosi, ai quali volle, tra l’altro, che periodicamente fosse fornito del sapone per la loro igiene fisica: fatto assai raro in quel tempo. Continua domani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.