Monumenti di Napoli

La città nell’Alto Medioevo

Il campanile romanico della Basilica di Santa Maria Maggiore in via Tribunali.

Le “Diaconie” e le antiche cattedrali – 4

La Cattedrale Stefania

Fondata da Stefano I, la Cattedrale Stefania era una basilica splendida, ricca di opere d’arte e di oggetti preziosi. Il vescovo Giovanni II rifece l’abside, rovinata da un incendio, mentre il suo successore, Vincenzo, fece costruire un battistero, detto “minore”, per dotare anche la Stefania di questa indispensabile struttura: la vasca battesimale è stata rinvenuta durante i lavori eseguiti sotto la sacrestia dell’attuale Cattedrale.

Il vescovo Leonzio, nel VII secolo, donò una croce d’oro gemmata con una reliquia del legno della croce, mentre Stefano II, duca e vescovo dal 767 all’ 800, dotò la Cattedrale di una croce e tre calici d’oro, una coppa aurea tempestata di gemme, quattro leggii, sempre intarsiati d’oro, e alcuni veli destinati all’altare, ricamati di gemme e filigrane, e decorati col suo nome e col suo ritratto.

Stefano II ricostruì l’abside e restaurò la chiesa, devastata da un incendio, collocando sotto l’altare maggiore, in un piccolo sarcofago di marmo, i corpi dei Santi Eutiche e Acuzio, ritenuti compagni di martirio di San Gennaro. Eresse inoltre due torri di grande altezza, sotto le quali fece edificare la Chiesa di San Pietro.

Il suo successore, Paolo III (800-821), dorò l’altare della chiesa, che il vescovo Tiberio (821-841) fece adornare con lamine di bronzo lavorato, corone di rame e cinque candelabri d’argento, dei quali due dorati.

Giovanni IV, verso la metà del IX secolo, traslò nella chiesa, dalle catacombe, i corpi dei suoi predecessori, dipingendo sul nuovo sepolcro le loro immagini. Infine il vescovo Atanasio I commissionò tredici arazzi, che volle pendessero da ciascuna colonna della basilica, e rivestì l’altare con un paliotto splendente di oro e di gemme. Continua domani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.