L’angolo della Poesia

‘E rrose

Signò nun ‘e tuccate cchiù ‘sti rrose

pecché nisciuno è degno d’ ‘e tuccà…

‘E rrose nun so’ comm’  ‘a ll’ati ccose,

so’ fatte sulamente p’  ‘e guardà.

I’ po’ mm’  ‘e guardo ‘int’  ‘o ciardino, ‘nfòse,

e v’assicuro ca fanno ‘ncantà

e penzo e ddico: ca so’ ppoche ‘e spose

ca ponno chesti rrose meie purtà.

Si ‘e ttocca, forze, quacche guagliunciello

che ffa – che ffa – è n’anema ‘nnucente;

ma nuie nun simme senza ‘o peccatièllo

pirciò nisciuno ‘e ccoglie e i’ so’ cuntento.

L. Esposito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.