Monumenti di Napoli

La città nell’Alto Medioevo

Le “Diaconie” e le antiche cattedrali – 6

Le Basiliche Maggiori – 2

Dell’antica chiesa, completamente trasformata nel XVII secolo dagli interventi di Cosimo Fanzago, resta ancora visibile la zona absidale, nella quale si aprono tre arcate sostenute da colonne di spoglio con capitelli corinzi e pulvini recanti il monogramma a croce. Nella parte retrostante sorgeva probabilmente un’esedra, della quale però nulla è sopraggiunto. L’interno, infine, era ricco di opere musive raffiguranti il Salvatore con i dodici Apostoli e i Profeti.

Da un’aura di leggenda è avvolta la fondazione della Basilica di San Giovanni Maggiore, situata nella piazzetta omonima. La tradizione vuole infatti che sia stata fatta costruire nel IV secolo, in segno di ringraziamento, dall’imperatore Costantino, la cui figlia Costanza si era miracolosamente salvata durante una violenta tempesta che aveva minacciato la nave sulla quale era imbarcata alla volta della Sicilia. Più attendibilmente sembra che la basilica sia stata fondata dal vescovo Vincenzo in onore del Battista, durante la seconda metà del VI secolo, sulle rovine di un tempio pagano dedicato a Ercole.

L’originario impianto era articolato in tre navate divise da colonne e archi. Le navate laterali proseguivano poi, dietro l’altare, nel deambulatorio sostenuto da pilastri e colonne. Permangono ancora visibile tracce dell’abside semicircolare, costruita a cinque arcate su pilastri a sezione quadrata, che dava accesso allo stesso deambulatorio radiale. Di grande effetto chiaroscurale sono i capitelli corinzi, probabilmente di spoglio, ornati dal classico motivo dei festoni a spirale: al di sopra di alcuni di essi, collocati in corrispondenza dei pilastri, sono impostati i pulvini troncopiramidali di chiaro gusto bizantino. Continua domani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.