Curiosando qui e là

Perché gli aerei in volo rovesciato non cadono?

Gli aerei in volo normale vincono la forza di gravità grazie alla curvatura delle loro ali, che induce il fenomeno della portanza. Apparentemente, dunque, nel volo rovesciato questo potrebbe non verificarsi.

In realtà la forza che sostiene il velivolo, e che si oppone al peso, è regolabile durante il volo, e ciò a prescindere da tutte le appendici, tecnicamente denominate ipersostentatori, che servono soprattutto a modificare temporaneamente la forma del profilo alare, per renderlo più efficiente in momenti particolari del volo (soprattutto durante il decollo e l’atterraggio).

Il controllo più semplice che il pilota ha a disposizione consiste nella modifica dell’angolo di incidenza, vale a dire l’angolo formato fra l’asse longitudinale del velivolo e la direzione della velocità. Semplificando, se nel volo diritto occorre tenere il “naso” del profilo alare leggermente all’insù, durante il volo rovesciato basta volare con il “naso” all’ingiù.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.