Monumenti di Napoli

L’età dei Normanni – 6

Un particolare del Duomo di San Matteo a Salerno fatto costruire da Roberto Il Guiscardo.

L’assedio della città – 3

Sulla terraferma Riccardo accerchiò la città, ma i Napoletani, che avevano rafforzato le opere difensive, in particolare le mura e le torri, riuscirono a opporre una valida resistenza. Inoltre i milites cittadini uscivano periodicamente dalla cinta urbana e con rapide e violente sortite portavano lo scompiglio tra le truppe del capuano.

I Napoletani furono anche in grado di distruggere il castello di legno che Riccardo aveva fatto costruire nei pressi della città per portare meglio la sua offensiva. La situazione divenne così drammatica che lo stesso Roberto fu costretto a recarsi sotto le mura di Napoli per dirigere l’assedio: sotto la sua guida fu finalmente terminata la costruzione del baluardo offensivo.

A soccorrere i napoletani intervenne poi, nel 1077, la morte di Landolfo, principe di Benevento, che richiamò il Guiscardo nel Sannio, mentre l’anno dopo, nell’accampamento situato presso Napoli, morì lo stesso principe Riccardo.

Il ducato poté godere così di una fase di tregua, durante la quale poterono essere riparati i danni provocati dalla guerra, anche se alcune zone più colpite, in particolare quella di Forcella, rimasero ancora per lungo tempo disabitate.

Per un lungo periodo Roberto fu poi impegnato al seguito del fratello Ruggiero, durante la conquista siciliana, che terminò con l’ingresso trionfale a Palermo. Successivamente Roberto portò l’attacco al cuore dell’impero bizantino con una serie di campagne militari, trovando però la morte a Cefalonia il 17 luglio del 1085.

La sua fine fece venire meno quella personalità di prestigio che teneva coese e sottomesse le varie realtà locali del Mezzogiorno; da quel momento, infatti, crebbero sul continente le rivendicazioni di autonomia da parte di municipi e baroni. Continua domani.

Una risposta a "Monumenti di Napoli"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.