Affinità di coppia del segno della Vergine con gli altri segni – Vergine

Vergine-Vergine

Sesso e sensi di colpa

Se prevale l’aspetto Plutone un impulso di compensazione sacrifica la serenità emotiva. Se prevale l’aspetto Demetra dall’intimità è bandita ogni scintilla d’amore e di slanci spontanei.

Il mito relativo al segno della Vergine racconta che Plutone, il potentissimo dio degli inferi, rapì alla divina madre Demetra (la Terra) l’amatissima figlia Proserpina per farne la sua sposa. Allora la dea, dispiaciuta per la perdita della fanciulla, abbandonò l’Olimpo e cominciò a vagare sulla Terra seminando terribili carestie. Quando l’intera umanità era sul punto di estinguersi a causa dell’ostinata vendetta di Demetra, Giove finalmente intervenne per dirimere il dissidio fra la dea della Terra e il dio degli inferi. E stabilì che Proserpina passasse metà del tempo dell’anno accanto alla madre e metà vicino al suo tenebroso sposo.

Ecco, nell’animo di ogni Vergine vive il silenzioso dramma della mitica fanciulla contesa. E così il nato nel sesto segno è sempre intimamente combattuto: da un lato vorrebbe liberare i suoi vivaci istinti plutoniani ma, dall’altro, è bloccato dalla paura dell’ignoto. E fa della timida obbedienza a un conservatore realismo terrestre (la possessiva Demetra) la propria ancora di salvezza. E’ una lotta che, in fondo, non finisce mai. Perché, se sceglie di dare ascolto al suo aspetto-Demetra il Vergine deve poi fare i conti con oscure paure inconsce nei confronti dei sentimenti e, soprattutto delle passioni. Oltre che con un tormentoso rimpianto d’intense esperienze mai vissute ma segretamente desiderate.

D’altra parte, il nato nel sesto segno non riesce a sperimentare una tranquilla serenità neppure quando libera il suo aspetto Plutone perché, prima o poi, si trova a tu per tu con dolorosi sensi di colpa.

Se un uomo della Vergine incontra una donna nata anche lei sotto lo stesso segno, il complicato dilemma di Persefone si complica all’infinito.

Dubbi e timori dell’uno fanno eco a quelli dell’altro e mettono a dura prova la profonda, introversa sensibilità di questi partner.

Allora un irritante senso di insicurezza li rende nervosi mentre si sentono dolorosamente impotenti nel constatare che la ragione non vale da sola ad acquetare le ansie interiori. E le loro ricche potenzialità rischiano di isterilirsi nel doloroso gioco delle reciproche proiezioni.

Infatti, se in entrambi prevale l’aspetto-Demetra, sono sopraffatti dall’insoddisfazione di un rapporto deludente in cui a un solido conto in banca e a una casa linda fa riscontro un’intimità che bandisce ogni slancio spontaneo.

Perché il sesso soggiace alla scoraggiante legge della pianificazione che non risparmia alcun settore della loro vita. Se invece in essi si libera l’aspetto Plutone, sono succubi d’un eros disordinato, ispirato da impulsi di compensazione e accompagnato da violenti complessi di colpa.

In questo caso la soddisfazione della carne si realizza a costo del sacrificio della serenità emotiva. Allora finiscono col cedere alla tentazione di rinfacciarsi reciprocamente presunti torti nel tentativo ostinato, ma del tutto irrazionale, di mettere a tacere scomodi rimorsi.

Ma talvolta questo ambiguo gioco di vicendevoli accuse nascoste l’intenzione segreta di precostituirsi un alibi per rivendicare la libertà di appagare con altri quel desiderio di trasgressione che il Vergine avverte e rifiuta a un tempo.

Ma Demetra e Plutone sono sempre in lotta per contendersi il primato sulla coscienza del nato nella Vergine ed è raro che l’uno o l’altro riesca a prevalere definitivamente.

Così, come Persefone costretta a fare la pendolare fra la Terra e gli Inferi, anche il Vergine si ritrova ad essere una creatura ora timida, prudente, inibita, ora rosa da una prepotente voglia di vivere l’aspetto più spontaneo e istintivo della propria natura.

Le risposte coerenti a queste aspirazioni possono venire dai nati nei segni d’Acqua (Cancro, Scorpione, Pesci) oppure dagli altri segni di Terra (Toro e Capricorno). Ma, fra Vergine e Vergine, il rapporto rischia di cadere prigioniero di un invisibile labirinto in cui è molto facile impazzire d’ansia e nervosismo.

E così è meglio che Vergine e Vergine si astengano dal fare entusiastici progetti a lunga scadenza se per caso fra loro nasce improvvisa la scintilla di una love story.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.