Affinità di coppia del segno della Vergine con gli altri segni – Capricorno

Vergine-Capricorno

L’amore corre in formula 1

Se ne vale la pena, il saturnino parte alla conquista della prescelta e non se la lascia sfuggire. Di solito, vale la pena di fare la corte a una mercuriana, che all’apparenza è molto controllata ma che è capace, come lui, di ardori segreti.

Come le donne nate negli altri segni mobili (Gemelli, Sagittario, Pesci), la Vergine ha la caratteristica dell’imprevedibilità. Per esempio, è una persona loquace o taciturna? Difficile dirlo. Dipende dall’umore, dalle circostanze, dalle persone che la circondano. Infatti, quando è assillata da una delle sue ansie segrete, può passare un’intera serata pronunciando solo monosillabi. Così, mentre sta pensando ai fatti suoi, gli altri le attribuiscono la parte, preziosa e rara, della donna che sa ascoltare. Lei non parla tanto per parlare. Ma, se le scatta la vena ciarliera, diventa irriconoscibile: produce un profluvio di parole praticamente impossibili da arginare. Però neppure in questo caso parla a vanvera. Anzi, spiega e puntualizza ogni cosa nei minimi particolari, fa sfoggio di un’acutezza critica degna d’ammirazione.

Allo stesso modo, anche il suo aspetto esteriore può produrre messaggi contrastanti. Perché, se è vero che la Vergine predilige un look poco vistoso e in apparenza quasi modesto, a uno sguardo attento non sfugge il fatto che i suoi vestiti dal taglio perfetto sono fatti di tessuti pregiati. E, visto che l’abito dice molto di chi lo porta, non può sfuggire il fatto che la mercuriana, pur non essendo gravemente malata di protagonismo, è tutt’altro che insensibile a tutto ciò che ha a che con il prestigio e il successo. Quindi le fa molto piacere ottenerli, magari per interposta persona. E per questo le può capitare la ventura di scegliere un uomo dagli spiccati talenti carrieristici come il Capricorno.

Se è vero che una donna sceglie l’uomo che la sceglierà, la massima si applica a pennello al caso Vergine-Capricorno. Infatti lei sa bene come fare ad attirare l’attenzione del saturnino senza però avere l’aria di prendere l’iniziativa. Alla sua astuta mente analitica non sfugge che il misogino nato nel decimo segno non tollera l’idea di piegarsi a manifeste, impudiche profferte femminee. E apprezza sul serio solo le donne che sanno tenersi in disparte e, soprattutto, non l’assordano con stupidi cicalecci. O meglio, lui prende in considerazione altri tipi di donna per una sera o poco più.

Se il Capricorno coltiva intenzioni impegnative, è facilmente indotto a un esame più approfondito del carattere, delle aspirazioni, dei progetti della mercuriana, le cui credenziali gli sembrano molto attendibili.

E, quando ha appurato che l’ordine esteriore è il riflesso di un esigenza di ordine esistenziale fondato, tra l’altro, sul rispetto dei beni materiali, comincia a fare la corte in piena regola. Se decide che ne vale la pena, il Capricorno sa comportarsi come il più solerte e squisito dei cavalieri: autentico stratega del potere, anche in amore, ben di rado si lascia sfuggire la preda. Così, assediata da fiori, inviti e ogni sorta di attenzioni, la donna della Vergine si sente non solo amata, ma anche guarita da insicurezze e complessi d’inferiorità.

E, finalmente rilassata, libera la verve mercuriana e diventa allegra, loquace, arguta. Ma lo fa con l’aria di porgere un dono personale al Capricorno, che ha saputo credere nei suoi lati migliori. Così lui si sente molto gratificato e importante.

Sempre più convinto dell’opportunità di mettere i propri sentimenti nelle fidate mani della terrestre mercuriana. E a coinvolgerla in piani a lunga scadenza, che prevedono un regolare matrimonio con altrettanto regolare procreazione di figli da allevare con equilibrio di affetto e di rigore…

Vista da occhi estranei, questa storia potrebbe sembrare poco più che un perfetto ingranaggio di efficienza e concretezza. Ma è solo un’apparenza. Infatti sia il Capricorno sia la Vergine sono due tipi molto riservati. Che mettono un’estrema, solidale cura nell’erigere un netto diaframma fra il pubblico e il privato. E, per difendere la loro privacy, ostentano una freddezza reciproca che li fa apparire due iceberg, sulle cui gioie del talamo ben pochi sarebbero disposti a scommettere. Invece queste gioie le hanno, eccome. Addirittura maggiori di quelle riservate ad altri apparentemente più passionali. E la cosa non stupisce affatto, se si pensa che l’ingordigia saturnina, sommata all’energia marziana e cardinale, fa del Capricorno un uomo dagli impulsi robusti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.