Napoli – antichi mestieri

I Marinai – Navigatori, Pescatori, Rematori e Pescivendoli – 2

L’Arca stessa, nave primitiva, lanciata nel mare dello sdegno celeste, qual’era il diluvio, non fu forse lo stromento della salvazione universale? L’anello della gran catena che doveva poi stringere in tanti nodi le genti?

Dalle statistiche più recenti e dalle opere di trent’anni a questa parte, rilevasi quanto a certuni paesi dell’Inghilterra, tenuti in nessun conto, abbia giovato il periodico traffico delle navi, e quante abbandonate coste, per lo transito di esse, sien divenute importanti; e gli Inglesi che spendono ogni loro cura e fatica per migliorare le condizioni marittime dell’isola, fino a cercarne un perfezionamento non isperato mai, hanno assicurata la navigazione di coste difficili e sabbiose con le barche di salvezza e coi fari galleggianti. Ed ove per poco si volesse aggiungere quanto l’affluenza de’ Piroscafi di ogni specie abbia giovato alle condizioni manifatturiere ed anche agricole de’ luoghi di approdo, avrebbesi tale un quadro di progresso, da farne strabiliare più d’un vecchio carpentiere.

Basti pel nostro bel paese l’esempio della navigazione periodica de’ Piroscafi tra Napoli e la Sicilia, un dì sì difficile e scabra, da render lungamente pensierosi quelli che fatto avean proponimento di attraversare il canale e correr la linea talvolta in più d’una settimana. Continua domani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.