Monumenti di Napoli

Al tempo degli Svevi – 7

Arte e scultura tra oriente e occidente – 2

Nel Duomo è possibile poi ammirare un altro pregiato Crocifisso (datato questa volta al XIII secolo), connotato da stilemi di ascendenza franco-iberica. Il Cristo è raffigurato morto, con gli occhi e le labbra serrati, ed è cinto sui fianchi da un leggero e calligrafico perizoma, sostenuto da una corda con un grosso nodo, che mostra il sottostante modellato delle gambe.

A una matrice culturale di tipo iberico rimandano sia il Crocifisso della Chiesa di Santa Maria a Piazza (risalente al 1250 circa), con grandi occhi incavati sotto il profilo tagliente dell’arco della fronte, sia il Crocifisso, attribuito alla seconda metà del XIII secolo, conservato nell’antica Chiesa di Sant’Aniello a Caponapoli, caratterizzato da un accentuato grafismo.

Dell’inizio del Duecento sono due pregiati plutei della Basilica di Santa Restituta, che rappresentano un chiaro esempio di quanto ancora resta in ambito napoletano della scultura romanica. I plutei sono costituiti da lastre marmoree, una delle quali mutila, collocate alle pareti della Cappella di Santa Maria del Principio, e realizzate da due diversi maestri affini al gruppo di scultori già operanti nel chiostro di Monreale.

Uno dei plutei è costituito da pannelli raffiguranti le Storie di Giuseppe: la narrazione, che si svolge da sinistra verso destra, mostra una notevole vivacità, nonostante il linearismo calligrafico delle stoffe che attenua il risalto plastico del modellati. L’artista evidenzia la drammaticità della vicenda di Giuseppe, dal sogno narrato al padre fino alla ricerca dei fratelli, che, dopo averlo malvagiamente chiuso in una cisterna, lo vendono ai Medianiti, lasciando invece intendere al loro padre che il giovanetto era stato ucciso: di grande effetto drammatico è la scena in cui l’anziano genitore, davanti agli abiti insanguinati del figlio, si strappa le vesti. Continua domani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.