L’angolo della Poesia

‘A cura

Io, spisso, me trattengo na mez’ora

ncopp’a nu studio medico privato,

addò tengo n’amico prufessore

ch’è n’arca ‘e scienza, n’ommo assai stimato.

Nu miedeco che, a ditta d’  ‘e cliente,

è na specie ‘e San Ciro, bravo e santo,

uno ca fa sta’ bbona tutt’  ‘a gente

e sceta ‘e muorte  ‘a dint’  ‘o campusanto.

Nu juorno m’abbuscai na malatia

e dall’amico mièdeco currette.

Isso me guarda e dice: – Amico mio,

mmo mmo vatt’a spedì chesta ricetta,

curre add’  ‘o farmacista cchiù vicino,

ca chesta malatia me fa paura,

e sùbbeto accummièncete sta cura. –

Io, pigliata ‘a ricetta, ‘o salutaie,

po, appena for’  ‘a porta, a uocchio a uocchio,

dette nu sguardo a ‘o foglio, e ce truvaie

na lista longa ‘e gnòtele e papocchie.

Pumate, chiaste, pìnnule, supposte,

serènghe, nterocrìseme, salasse …

Liggenno tutto chillo fattapposte

già steva pe venirme nu cullasso.

S. Tolino – Continua domani

3 risposte a "L’angolo della Poesia"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.