Categoria: curiosando qui e là

Curiosando qui e là

Qualche notizia su come l’umanità si spartisce il pianeta. – 7

Prodotti “umani”

Una cascata di… pipì

E se il gioco venisse invertito? Se, cioè, calcolassimo che cosa succederebbe mettendo insieme ciò che è già perfettamente spartito tra tutti gli uomini?

Niagara. Il conto l’abbiamo fatto per la pipì, che ognuno di noi produce (in media) nella misura di 1,7 litri al giorno. Ebbene, il totale della produzione di urina giornaliera impiegherebbe venti minuti per attraversare le cascate del Niagara.

Curiosando qui e là

Qualche notizia su come l’umanità si spartisce il pianeta. – 6

Carne

Se un terrestre medio mangia 36 kg di carne all’anno, significa che ogni giorno ne consuma circa un etto. I consumi quotidiani sono così suddivisi: 654 mila bovini, 2,8 milioni di suini, 1,2 milioni di pecore, 70 milioni di polli. E il pesce? Esattamente metà dei consumi di carne: 18,6 kg all’anno.

Curiosando qui e là

Qualche notizia su come l’umanità si spartisce il pianeta. – 5

Alberi

Considerando solo le aree classificate come “foresta”, ce ne restano 3.405 mq a testa… è un dato che diminuisce ogni anno di circa 12 mq, anche se in Europa e Nord America le foreste sono stabili.

Curiosando qui e là

Qualche notizia su come l’umanità si spartisce il pianeta. – 4

Topi

Le stime sulla popolazione dei topi (principalmente Rattus rattus e Rattus norvegicus) variano molto: da 4 a 7 miliardi di individui. I dati locali possono essere però più allarmanti: in passato, a New York sono stati contati – per esempio – 6 topi per ogni essere umano.

Curiosando qui e là

Qualche notizia su come l’umanità si spartisce il pianeta. – 3

Acqua

Sul pianeta esiste moltissima acqua: circa 1.400 milioni di metri cubi (ovvero 1.400 miliardi di miliardi di litri)… Ma se contiamo solo la pioggia, ne cadono ogni giorno 47 mila litri a testa (sulle terre emerse): abbastanza perché tutti facciano un bagno ogni 5 minuti.

Altra faccenda è la disponibilità: un americano ne può usare mille litri al giorno, un europeo 300, un nordafricano 100, un indiano 20

Curiosando qui e là

Qualche notizia su come l’umanità si spartisce il pianeta. – 2

Reddito

Le medie sono da considerare sempre con prudenza, particolarmente quando si valutano i beni e servizi prodotti nel mondo. Vi è inoltre una grande disparità tra nazione e nazione: dividendo il prodotto interno lordo dei vari Paesi per il numero degli abitanti si ottengono per esempio i seguenti “stipendi” medi: per un giapponese 2.800 euro al mese; uno statunitense 2.650 euro al mese; un tedesco 2.400; un italiano 1.700; un brasiliano 420; un russo 205; un indiano 37. La media mondiale è di 436 euro al mese.

Curiosando qui e là

Qualche notizia su come l’umanità si spartisce il pianeta. – 1

Automobili

Ogni giorno vengono prodotte nel mondo 137 autovetture. Per calcolare quante potrebbero essercene in circolazione basta moltiplicare questo valore per un tempo di dieci anni (stimato come tempo medio di vita di un auto).

Ne risulta il dato di un auto ogni 12,6 persone. Inoltre, considerando che la popolazione è in aumento e la produzione di nuove vetture è stabile, si può concludere che il divario tra motorizzati e appiedati continua ad allargarsi.