Tag: Golden Retriever

Razze di cani riconosciute – Golden Retriever – 9

Il Golden Retriever è un cane di tipo Braccoide le sue origini sono in Inghilterra. E’ una cane di taglia media con un’altezza al garrese di 56-61 cm per i maschi, mentre per le femmine è di 51-56 cm. Il peso ideale è intorno ai 30 chilogrammi. Il suo impiego ideale è come cane guida per i non vedenti, cane da compagnia e veniva utilizzato molto anche per la caccia.

Resistente e instancabile, il Golden Retriever è stato selezionato per la caccia alla selvaggina da penna e in particolare per il riporto: per questo è sempre disposto a gettarsi in acqua, con qualunque condizione atmosferica.

Sebbene sia ora assai diffuso anche come cane da compagnia, continua ad essere uno dei cani preferiti dai cacciatori.

Il Golden Retriever è una razza assai versatile, in grado di soddisfare le esigenze di tutta la famiglia. Disposto a trastullarsi coi bambini, segue con entusiasmo il padrone in una battuta di caccia, accompagna di buon grado la padrona che fa commissioni, sa pazientemente aspettare il proprio turno in una classe di lavoro. Dotato di grande spirito di sopportazione, si adatta al canile anche se è più felice di stare accanto al focolare con la propria famiglia.

Il riporto è qualcosa che ha nel sangue e senz’altro si divertirà a portare a casa il giornale o a gironzolare con una vecchia pantofola in bocca.

Ottimo quando viene impiegato come cane guida per i non vedenti.

Morfologia

Cane molto elegante, ha testa ben proporzionata, larga ma non grossolana, con stop ben definito e muso potente, largo e profondo, con canna nasale diritta. Le orecchie sono di dimensioni medie, attaccate all’altezza degli occhi, che sono ben distanziati, marrone scuro con palpebre bordate di scuro. È rivestito di pelo liscio oppure ondulato che forma abbondanti frange piumose, accompagnato da folto sottopelo di un bellissimo colore dorato o crema uniformi (sono ammessi pochi peli bianchi, ma solo sul petto). La coda è lunga fino al garretto, mai arricciata.

Storia

Si discute ancora sulle origini di questa razza, che sembra comunque da attribuire all’impegno di Lord Tweedmouth, che la selezionò a metà del XIX secolo partendo probabilmente da Pastori del Caucaso e Spaniel, forse con apporto di geni del Flat-coated Retriever, del Bloodhound e del Water Spaniel. Ne risultò un cane con un innato istinto al riporto, con un odorato finissimo per la ricerca della preda e con lo sguardo sognante dei cani da pastore. Il Kennel Club britannico lo riconobbe come razza autonoma nel 1913.

Negli ultimi anni il Golden Retriever ha dimostrato di essere eccezionalmente abile nella guida dei non vedenti e nella collaborazione con gli handicappati, nonché nella ricerca di persone sepolte sotto le macerie.

Temperamento

Ha un carattere sensibile e tranquillo, è obbediente ed equilibrato ed è dotato di notevole senso di lealtà. Molto paziente con i bambini, è l’animale ideale da tenere in famiglia. Si addestra facilmente e non mostra aggressività verso gli altri animali.

Cure

Prima di acquistare un cucciolo occorre accertarsi che i genitori non siano affetti da displasia dell’anca. Il mantello non richiede che una buona spazzolata settimanale.

Ambiente di vita

Deve fare molto movimento, ma si adatta bene a vivere in casa e in città. Non va escluso dalla vita del padrone.

Chesapeake Bay Retriever

E’ l’unico retriever statunitense, secondo alcuni cinofili derivato da una coppia di Terranova incrociata con cani locali. Molto amante dell’acqua, è un cane decisamente potente (60 cm al garrese su circa 30 kg), abbastanza poco socievole, ma devotissimo al padrone e ottimo nel lavoro. Ha pelo corto e spesso con abbondante sottopelo lanoso, da color fuoco a color paglia. E’ praticamente sconosciuto in Italia e molto diffuso solo nella sua patria.